Cosa vuol dire Tokenizzare?
Per tokenizzazione si intende la creazione di un oggetto digitale unico, trasferibile e non duplicabile sulla blockchain. La tokenizzazione è la conversione dei diritti di un bene, sia fisico che digitale, in un token digitale, dove il bene reale e il token sono collegati da uno smart contract. Tokenizzare significa generare un token e collegarlo al bene mediante questo tipo di contratto.
Abbiamo scelto come blockchain Waves (https://wavesexplorer.com/) una blockchain pubblica basata sul consenso Proof Of Stake (PoS). Il Proof of Stake costituisce un modo attraverso cui i nodi raggiungono un consenso. È stato proposto per la prima volta da un utente del forum Bitcointalk nel 2012 perché il PoW richiedeva - e richiede - troppa elettricità ed energia.
Il Proof of Stake può essere considerato il metodo di consenso non solo più rispettoso dell’ambiente ma anche economico per il pagamento delle commissioni (fee) di registrazioni delle operazioni di tokenizzazione.
Tra le informazioni principali presente nelle informazioni registrate su blockchain troviamo l’HASH del file oggetto di tokenizzazione. L’impronta hash di un file informatico è una sequenza di lettere e cifre ottenuta applicando un particolare algoritmo di calcolo alla sequenza di bit che formano il file. In pratica non esistono file diversi tra loro che abbiano la stessa impronta hash. La procedura di calcolo Hash su INarte usa Sha-256.
Tutto può essere certificato NFT? Si, un video, un libro, foto, un documento word, pdf e persino una cartella .zip. Qualsiasi file, con qualsiasi estensione e di qualsiasi dimensione può essere tokenizzato su blockchain WAVES
INarte offre la possibilità a chiunque di ottenere in meno di un minuto un NFT registrato su blockchain: Richiedi i crediti e inizia a generare le tue certificazioni NFT.
Alcune domande ricorrenti
Domanda: Posso archiviare file su bockchain? Risposta: Su blockchain NON sono archiviati file. Sarà l’autore a decidere dove pubblicare i contenuti (sito, e-commerce, servizi cloud, social ecc..) indicandone, a valore aggiunto, i dati della certificazione NFT.
Domanda: Mi hanno proposto di certificare i miei documenti come NFT. Come posso sapere se sono su blockchain? Risposta: Tutte le blockchain dispongono di un proprio browser explorer, nel caso della blockchain Waves è raggiungibile qui: https://wavesexplorer.com/ L’explorer della blockchain è un portale in cui è possibile monitorare tutte le transazioni registrate in tempo reale sulla blockchain. Si possono fare ricerche pubbliche e gratuite. Nel proprio wallet devono essere diponibili i Token NFT ottenuti con il servizio di certificazione.
Domanda: Come posso vendere/trasferire un bene collegato al mio NFT? Risposta: Un bene collegato ad un NFT può essere venduto utilizzando qualsiasi canale. Successivamente l’NFT viene trasferito dal wallet del proprietario al wallet del nuovo proprietario tramite transazione firmata su blockchain. Nell’ecosistema INarte/Waves l’NFT può essere trasferito da un wallet all’altro utilizzando l’estensione Waves Keeper installabile gratuitamente sui principali browser web.
Domanda: La Blockchain è gratuita? Risposta: No. Le fee (o commissioni) su una transazione blockchain sono gli importi che l’utente riconosce ai nodi della blockchain che gli confermerà l’ordine di invio. Le fee vengono pagate in Token (gettoni). I gettoni di utilità necessari per il trasferimento dell’NFT da un Wallet ad un altro Wallet è chiamato Creo, ma è possibile utilizzare per il trasferimento anche la cryptovaluta principale della blockchain chiamata Waves. Sia Creo che Waves possono essere prelevati sull’Exchange di Waves. L’utente sul proprio wallet deve disporre di cryptovaluta Waves/Ethereum/Bitcoin o altre asset disponibile per lo scambio Waves o Creo.
Copy link