FAQ

Le domandi più comuni

Posso tokenizzare opere fisiche?

Si. Prendiamo ad esempio un quadro ad olio; l'artista crea una cartella sul proprio pc mettendoci dentro tutto il materiale riconducibile all'opera (documentazione, video, foto, scansioni ecc. l'expertise di riferimento). Successivamente la comprime (.zip/.rar) e con la nostra procedura generare un NFT controparte del documento. L'utente ottiene un Token unico con l'hash crittografico (sha-256) associato al documento tokenizzato.

Nota: Durante l'elaborazione i file NON sono trasferiti su nessun server a garanzia della riservatezza dei documenti tokenizzati. Una caratteristica molto importante per tutti coloro che non vogliono far viaggiare su internet documenti importanti e non vogliono archiviarli da nessuna parte su web (i file oggetto della tokenizzazione non lasceranno mai il computer del cliente).

Per comodità durante la procedura di tokenizzazione viene richiesta un'immagine rappresentativa del documento che andrà a compilare il PDF generato, questa immagine è statica e non sarà oggetto di tokenizzazione.

Ottenuto l'NFT il cliente può richiedere un CryptoTAG o personalizzare una CryptoCARD da associare all'NFT.

I CryptoTAG sono dei microchip (contactless) programmati con reindirizzamento all'NFT precedentemente generato. Il microchip, essendo un'etichetta adesiva di circa 3cm può essere applicata fisicamente su quasi tutte le superfici (non metalliche) compatibili con il suddetto adesivo. Maggiori informazioni sui CryptoTag sono presenti in questa pagina: https://inarte.it/blockchain/signature-tag/

Le CryptoCards rappresentano nel mondo reale un Token NFT. Tutte le CryptoCard sono dotate di chip interno contactless programmato e bloccato per sempre da successive modifiche. Ogni CryptoCard sono collegate alla loro controparte NFT.

Puoi Personalizzare le CryptoCards aggiungendo, immagini, testi, Qrcode ecc. La riceverai a casa stampata con la grafica da te realizzata e collegata tramite tecnologia contactless* al link che hai indicato.

*Anche se la tecnologia contactless è ormai diffusa su quasi tutti i cellulari, controlla la compatibilità del tuo smartphone, deve avere l’NFC abilitato (di solito opzione presente nel menù impostazioni).

Posso trasferire un NFT generato su Waves in un marketplace tipo opensea o altri "supermercati" simili?

No. Al momento gli NFT generati sulla blockchain Waves non sono compatibili con altri wallet ed ecosistemi diversi.

Come posso vendere i miei NFT?

Anche se gli NFT generati su Waves al momento non sono compatibili con i marketplace presenti online, una scelta strategica, a nostro avviso, è quella di realizzare un sito web personale dedicato alla vendita dei propri NFT.

Con un sito web personale puoi gestire molte più opzioni come ad esempio vendere anche opere fisiche tokenizzate e far pagare i clienti con metodi tradizionali come PayPal, bonifico bancario ecc. Ad avvenuta vendita si trasferisce l'NFT al nuovo proprietario tramite semplice transazione presente sul backoffice INarte per il primo trasferimento e tramite Signer per i successivi.

Se vuoi creare un sito personale per la pubblicazione e la vendita dei tuoi NFT contattaci.

Come si pagano le fee per il trasferimento del NFT da wallet a wallet?

CREO è l'utility token utilizzato per il trasferimento degli NFT da wallet a wallet nell'ecosistema blockchain Waves. CREO è disponibile sull'Exchange della blockchain Waves. Il primo trasferimnto il cliente certificatore lo può effettuare dal backoffice INarte, e le fee per il trasferimento sono grautite.